domenica 31 agosto 2014

UN GRIDO NELLA NOTTE

La figlia di un noto imprenditore viene rapita, Rocca indaga scontrandosi con la famiglia decisa a pagare il riscatto; alla fine Rocca scopre che il rapimento era stato organizzato dal marito insieme all'amante, che poi l'ha subito uccisa; il suocero dopo il ritrovamento del corpo della figlia perde la testa e uccide il genero con un colpo di pistola.




UN DELITTO DIVERSO

Un travestito viene trovato morto nella piscina di un centro benessere. Inizialmente si pensa ad un infarto, ma Rocca sospetta di un omicidio e rinuncia al viaggio di nozze con Margherita per indagare, scoprendo che l'uomo è stato ucciso. Le indagini porteranno a scoprire che il colpevole è la moglie di un' insospettabile cardiologo che aveva una relazione con l'uomo.




SENZA PERCHÉ

Un barbone amico di Rocca viene trovato morto bruciato vivo; Rocca indaga su quella morte senza motivo, il titolare di una concessionaria si accusa del reato per coprire il figlio, ritenuto colpevole, ma Rocca non crede alla colpevolezza dell'uomo e dopo che il ragazzo perde la vita insieme alla sua ragazza in un incidente d'auto, Rocca scopre che i veri colpevoli sono alcuni amici dei due ragazzi, tra cui il fratello della ragazza, che volevano solo spaventare il povero Barbone e gli unici testimoni, un medico (Franco Castellano) e un'infermiera,che avevano taciuto per non rivelare la loro relazione clandestina.




UN MALEDETTO INCASTRO

Alla vigilia del matrimonio tra Rocca e Margherita ricompare l'ex marito della donna chiedendo all'ex moglie un incontro. La mattina dopo però, viene trovato morto in una camera in affitto; sul luogo viene trovato un pezzo del vestito di Margherita che la pone come sospettata numero 1; Rocca però convinto dell'innocenza della donna indaga scoprendo che i veri assassini dell'uomo sono i suoi complici in un furto avvenuto in una chiesa qualche giorno prima. Nonostante Margherita sia stata scagionata, il Capitano Aloisi impone a Rocca di rimandare il matrimonio finché l'opinione pubblica non avrà dimenticato definitivamente la vicenda.





sabato 30 agosto 2014

La vendetta

Mentre fervono i preparativi per il sospirato fidanzamento di Rocca e Margherita, Domenico Scala (Emilio de Marchi), criminale psicopatico sbattuto in galera da Rocca, evade sanguinosamente, ma prima di darsi alla macchia decide di fermarsi a dare una lezione al Maresciallo. Imbastisce perciò un brillante complotto, che riesce perfettamente, per far sembrare che Rocca sia suo complice in una rapina. Mannino è costretto ad indagare il carabiniere, ma siccome lo stima e in fondo gli vuole bene, gli concede il tempo per dimostrare la sua innocenza. Gli ultimi dieci minuti dell'episodio, che vedono il primo ferimento di Rocca alla spalla sinistra, sono seguiti dalla bellezza di diciassette milioni di telespettatori. L'audience media è di 15.585.000 spettatori. Proietti, non abituatissimo a beccare pistolettate, nella caduta sbatte contro un cancelletto in legno procurandosi un taglio molto sexy sullo zigomo sinistro, che si gonfia a vista d'occhio e sarà penosamente coperto da quintali di cerone, senza esserne del tutto nascosto, quando si recherà a Domenica In per ringraziare il pubblico.





mercoledì 13 agosto 2014

Una morte annunciata

Il barista Giuseppe Alfò (Nino Castelnuovo) minaccia di lanciarsi da un palazzo in costruzione. Rocca lo dissuade, ma la sera stessa Alfò viene trovato morto, apparentemente suicida. Indagando indagando Rocca scopre che il barista è stato assassinato da una banda di usurai che riesce a smascherare. Nel frattempo incontra Margherita. Le altre guest star dell'episodio sono Anita Zagaria (Angela, una vecchia fiamma del maresciallo, attuale moglie di Alfò) e Giacomo Piperno, con il quale Gigi ha già lavorato in Italian Restaurant (1994). Audience di 8.739.000 spettatori.